testata per la stampa della pagina
Home  / 
  • Linea verde pazienti oncologici
 

SiCura - Linea verde dedicata a pazienti oncologici

SiCura linea verde


Presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria "Federico II" è attivo il Servizio di Assistenza Medica telefonica per i pazienti affetti da Melanoma, Carcinoma Polmonare NSCLC - tutte le istologie, Carcinoma a cellule renali, Tumori della testa e del collo e Tumore della vescica.
Il Servizio prevede una linea verde alla quale risponde un medico specialista in oncologia o con altra specialità che opera in ambito oncologico, con un numero dedicato autorizzato dalla Direzione Sanitaria. E' attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 ed è relativo a tutti i farmaci immunoterapici e TKIs attualmente autorizzati per i trattamenti descritti, in conformità a quanto espresso nel RCP dei farmaci.
I pazienti ricoverati presso l'Azienda che accettano di usufruire di tale servizio ricevono, dall'oncologo di riferimento, una card che riporta il numero verde da chiamare, la disponibilità oraria e giornaliera del Servizio, il nome dell'oncologo di riferimento ed un numero identificativo progressivo associato al singolo paziente.

Il Servizio ha lo scopo di:
 - Fornire informazioni mediche di carattere generale su pazienti affetti da Melanoma, Carcinoma Polmonare NSCLC - tutte le istologie, Carcinoma a cellule renali, Tumori della testa e del collo e Tumore della vescica,  sul corretto stile di vita e sulla prevenzione;
 - in caso di segnalazione di evento avverso, fornire informazioni mediche in merito agli EAs, riportati nella scheda tecnica, classificabili come Comuni o Molto Comuni di Grado 1 e 2, dei farmaci previsti dal servizio (farmaci immunoterapici e TKIs), esclusivamente e limitatamente a quanto indicato in merito nelle schede tecniche dei farmaci;
- in caso di segnalazione di evento avverso classificabile come Raro o Molto Raro, oppure di Grado 3 e 4, o non riportato in scheda tecnica, invitare il paziente a rivolgersi al suo oncologo di riferimento e/o al pronto soccorso,  lo specialista che risponde al telefono è tenuto comunque ad informare l'oncologo di riferimento.

Lo specialista incaricato della gestione della Linea Verde non può in alcun modo fornire indicazioni terapeutiche o modificare la terapia in corso. Tali aspetti restano di esclusiva pertinenza dell'oncologo di riferimento.