testata per la stampa della pagina
Home  / 
  • POR FESR 2014-2020
 

POR FESR 2014-2020

ninna ho


Il POR Campania FESR 2014-2020 è il documento di programmazione della Regione che costituisce il quadro di riferimento per l'utilizzo delle risorse comunitarie del FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale) per il periodo di programmazione in corso.
Decreto di approvazione n. 44 del 20.03.2017 (BURC n. 26 del 27/03/2017).



PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL’A.O.U. FEDERICO II DI NAPOLI – OBIETTIVO SPECIFICO 4.1 AZIONE 4.1.1 – REALIZZAZIONE DI CAPPOTTO TERMICO IN POLIURETANO ESPANSO

Il progetto degli interventi di riqualificazione energetica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli è cofinanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dalla Regione Campania, nell’ambito del POR  Campania FESR 2014-2020 (Programma di azione 4.1.1 “Promozione dell’eco-efficienza e riduzione dei consumi di energia primaria negli edifici e nelle strutture pubbliche”).

 L’A.O.U. è articolata in n.26 edifici nei quali hanno sede i Dipartimenti ad Attività integrata (D.A.I.), le diverse Unità Operative Complesse (UOC) ed altri servizi. In particolare ogni edificio presenta un corpo principale (Corpo A) che ospita generalmente tutte le attività assistenziali, tra cui le degenze, ed un numero variabile di piastre identificate come corpi bassi (corpi B,C,D,…,M) sede di ambulatori, laboratori, delle diagnostiche e delle aule.

Gli interventi di efficientamento energetico, riguardano:

►l’isolamento termico delle coperture dei corpi bassi e dei condotti di collegamento con gli edifici al fine di limitare le dispersioni che avvengono attraverso la copertura e che, per i corpi bassi, possono incidere fino al 30-40% rispetto alle dispersioni globali;

► l’installazione di un sistema avanzato di termoregolazione a servizio dei circuiti radiatori afferenti alle sottocentrali termiche di alcuni edifici del parco edilizio al fine di ottimizzare la spesa energetica.

 In generale tali interventi permettono di ottenere un complessivo miglioramento del comfort termico andando a stabilizzare la temperatura all’interno dei locali. Inoltre la conseguente riduzione del consumo di energia, comporta minori emissioni di CO2 e polveri sottili nell’atmosfera con migliore qualità della vita dei cittadini.